L’importanza del Web Marketing per il tuo Business

Hai mai pensato che il web marketing potrebbe essere un’ottima leva per il tuo business? O sei invece di quelli che pensa al mondo online come a qualcosa di inutile per cui non vale certamente la pena spendere denaro?

Se ti ritrovi in quest’ultima categoria, sappi che sempre più concorrenti si stanno già portando avanti, integrando al businessproprio piano di business anche il web. Se invece sei curioso di investire anche tu in questa nuova ma importante risorsa, ti svelerò che cosa puoi costruire e fin dove puoi arrivare grazie a Internet.

In ogni caso, continuando a leggere scoprirai un mondo che forse non avevi preso in considerazione, ma che ai più sta risultando molto prezioso, anche perché molto conveniente rispetto alle altre forme pubblicitarie.

Il web marketing guida le imprese, attraverso gli strumenti che Internet ci offre, a costruire il proprio business online. Che tu abbia un’azienda di divani, che tu sia un’insegnante di yoga, che tu gestisca una profumeria o lavori in un laboratorio diagnostico, poco cambia: tutti coloro che hanno un’attività hanno bisogno di promuoversi, prima o dopo, e il web è uno dei canali che nel 2017 non si può non includere nel proprio piano, se non si vuole andare incontro al fallimento.

 

Perché è così importante?

  • Sicuramente perché oggi la stragrande maggioranza dei tuoi clienti oppure qualcuno a essi collegato si trova o si troverà lì, connessa, a cercare e (se la tua presenza è ben costruita) a trovare te, a scoprire cosa offri e a capire che vuole essere (o continuare a essere) tua cliente.
  • È importante perché l’80% delle persone si fida delle opinioni degli altri, si fida di quello che dicono e scrivono online, prima di comprare.
  • È importante, perché dalla reputazione online dipende l’immagine dell’attività in generale, dipende la professionalità, l’autorevolezza e tutto quello che si vuole esprimere.

 

Cosa è possibile fare oggi con gli strumenti che il mondo online ci offre?

Innanzitutto, puoi vendere via Internet. Questo significa che se sei uno scrittore, potrai lasciare che gli utenti comprano un e-book (una versione in digitale) oppure che comprino il tuo libro “concreto” pagando online. Significa che se hai un negozio di ferramenta e vuoi espandere i tuoi guadagni, puoi vendere tutto quello che hai in negozio anche a chi fisicamente in negozio non può andare. Significa che puoi rilasciare coupon da far spendere nel tuo salone di bellezza, così come far prenotare e pagare direttamente da un sito web le camere del tuo Bed and Breakfast.

Poi abbiamo i siti vetrina. Non ci puoi comprare, ma sicuramente puoi “osservare” tutte le sfaccettature di un’azienda, per quanto possibile, attraverso il suo sito web, puoi vederne i contatti per rintracciarla, dare un’occhiata alle foto, leggere le informazioni, le recensioni, ecc. Spesso le aziende pensano che tutto ciò è possibile farlo a costo zero semplicemente con un account social, come una pagina Facebook. La verità è che chi lo fa risulta poco professionale, legato e dipendente (come è ovvio) eternamente al sito di Facebook, senza potersi personalizzare e – cosa gravissima! – senza poter oscurare i concorrenti. La concorrenza sarà, infatti, lì accanto a te, addirittura tra le “pagine simili” suggerite, e non c’è niente che potrà impedire all’utente di cliccarci sopra, niente se non un sito in cui ci sei solo tu.

posizionamento-googlePer far crescere il traffico al tuo sito, che sia e-commerce o no, è importante che sia ben posizionato sui motori di ricerca. Si possono scegliere le campagne a pagamento, in cui ogni clic o visualizzazione ha uno specifico costo, e apparire subito tra i primi risultati, oppure si può fare un lungo lavoro (link articolo Google), detto SEO (dall’inglese Search Engine Optimization) che in seguito ti porterà in prima pagina senza il bisogno di pagare Google. In entrambi i casi, un’agenzia di web marketing ti saprà consigliare anche grazie all’aiuto dell’analisi dati relativa alle ricerche mensili, che indicano quanto spesso un utente digita sul motore una determinata parola chiave.

Per quanto riguarda la pubblicità a pagamento, essa non si limita solamente ai motori di ricerca: potrai sponsorizzare la tua attività su altri siti (creando appositi banner), o persino sui Social Network.

Anche la gestione dei Social è considerata attività di web marketing, perché, contrariamente a quanto si possa pensare, non è così scontato come muoversi in una pagina Facebook o su un profilo Twitter. Gli esperti sapranno aiutarti a raggiungere una maggiore visibilità e quindi una maggiore probabilità di allargare il tuo business.

Infine, l’e-mail marketing serve a raggiungere i propri contatti – la famosa Newsletter – attraverso, appunto, gli indirizzi e-mail. Anche queste campagne devono essere ben calibrate, pensate e in seguito analizzate per capire come migliorare sempre di più il tasso di coinvolgimento.

 

Insomma, tra tutte le pubblicità (radio, televisiva, cartacea, ecc.) quella online non va assolutamente dimenticata nel proprio piano aziendale, così come va considerato il fatto che il web marketing risulta essere una leva utile per chiunque voglia posizionare, aprire o espandere la propria attività e i conseguenti guadagni.